Palermo: finte onlus per il trasporto emodializzati, 6 arresti

2' di lettura 19/11/2020 - Sulla carta erano due associazioni di volontariato attive nel trasporto dei pazienti emodializzati. In realtà erano una vera e propria attività d'impresa gestita da indagati per traffico di droga e mafia

A scoprire tutto una inchiesta condotta dalla procura e dalla guardia di finanza di Palermo che ha portato all'arresto di sei persone, accusate di associazione a delinquere, falso, truffa ai danni dello Stato e frode nelle pubbliche forniture. In carcere sono finiti Pietro Corrao, 63 anni, Saverio Marchese, 55 anni e Salvatore Scavone, 60 anni. Ai domiciliari Beniamino Cusimano, 75 anni, Concetta Teresi, 52 anni e Marilena Scalia, 48 anni.

Il gip ha inoltre disposto il sequestro dell'intero patrimonio aziendale delle due onlus, l'Associazione di Volontariato Emergency Leader Onlus (Avel) e la Confraternita di Misericordia, che sono state affidate ad un amministratore giudiziario.

La Avel svolgeva per conto dell'Asp di Palermo il servizio di trasporto emodializzati. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori però, dietro la finta onlus si nascondeva un'impresa con turni di lavoro e stipendi anziché rimborsi. L'attività veniva gestita di fatto da Corrao e Marchese, già condannati per traffico di droga aggravato dall’avere agevolato Cosa nostra. Per avere il certificato antimafia avevano attribuito formalmente l'incarico di presidente a Cusimano, che era incensurato.

Le indagini hanno inoltre portato alla luce un vero e proprio accordo di "cartello" fra i rappresentanti di sette associazioni palermitane che effettuavano il servizio di trasporto degli emodializzati per conto dell'Asp. A gestirlo sarebbero state le due donne arrestate, Teresi e Scalia, referenti della Confraternita di Misericordia. In particolare le associazioni si erano accordate per rifiutare, dichiarandosi indisponibili, il trasporto “collettivo” dei pazienti, in modo da effettuare solo il più remunerativo trasporto “singolo” dei malati e ottenere così maggiori rimborsi.

___________________________________________
È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Telegram, cliccando nei link della tabella sotto e iscrivendosi GRATUITAMENTE.
Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook e Twitter, per trovarli basta cliccare nei link della tabella sotto.

Città Telegram Social
Agrigento @vivereagrigento FB
Caltanissetta @viverecaltanissetta FB - Twitter
Catania @viverecatania FB - Twitter
Enna @vivereenna FB - Twitter
Messina @viveremessina FB - Twitter
Palermo @viverepalermo FB - Twitter
Ragusa @vivereragusa FB - Twitter
Siracusa @viveresiracusa FB - Twitter
Trapani @viveretrapani FB





Questo è un articolo pubblicato il 19-11-2020 alle 11:56 sul giornale del 20 novembre 2020 - 182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, guardia di finanza, marco vitaloni, articolo