Porto Empedocle: cento migranti fuggono ma vengono rintracciati. In arrivo una nave-quarantena

1' di lettura 27/07/2020 - Dopo Pozzallo e Caltanissetta, altra fuga di massa di migranti da una struttura che ospita le persone sbarcate in Sicilia. Questa volta è avvenuto a Porto Empedocle

Nella giornata di lunedì un centinaio di persone è scappata dalla tensostruttura della Protezione civile allestita nella banchina di Porto Empedocle. Una struttura sovraffollata e al collasso: c'erano 520 persone, a fronte di una capienza massima di 100. Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza hanno condotto le ricerche dei fuggitivi, rastrellando il territorio circostante.

In serata il ministero dell'Interno ha annunciato in una nota che quasi tutti i migranti fuggiti sono stati rintracciati. La ministra Luciana Lamorgese, in una telefonata con il governatore Nello Musumeci, ha confermato che sono stati intensificati i trasferimenti dei migranti dagli hotspot di Lampedusa e Porto Empedocle verso altre strutture.

Lamorgese ha inoltre comunicato a Musumeci l'invio nei prossimi giorni nelle acque siciliane di una nave passeggeri da destinare ai migranti in quarantena.

Invia i tuoi comunicati stampa a sicilia@vivere.news o all'indirizzo mail relativo a ciascuna città:

agrigento@vivere.news

caltanissetta@vivere.news

catania@vivere.news

enna@vivere.news

messina@vivere.news

palermo@vivere.news

ragusa@vivere.news

siracusa@vivere.news

trapani@vivere.news






Questo è un articolo pubblicato il 27-07-2020 alle 20:44 sul giornale del 28 luglio 2020 - 140 letture

In questo articolo si parla di cronaca, migranti, marco vitaloni, articolo, porto empedocle

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/brLU